Banche: Csm apre pratica su procuratore Arezzo

Banche: Csm apre pratica su procuratore Arezzo

Roma - Via libera del comitato di presidenza del Csm all'apertura di una pratica in prima commissione sul procuratore reggente di Arezzo, Roberto Rossi. A chiedere l'apertura della pratica era stato ieri il laico di Forza Italia, Pierantonio Zanettin, rilevando che notizie di stampa mettevano "in evidenza" che Rossi "competente sull'inchiesta sul crac di Banca Etruria, risulta consulente agli affari giuridici di palazzo Chigi, alle dirette dipendenze della dottoressa Antonella Manzione, capo del dipartimento affari giuridici e legislativi della presidenza del Consiglio". Zanettin, dunque, aveva chiesto che in prima commissione venisse aperto un fascicolo "per valutare se sussistano profili di incompatibilità, sotto il profilo dell'appannamento dell'immagine di terzietà e imparzialità, tra l'incarico extra giudiziario assegnato al magistrato e la funzione requirente da lui svolta, anche e soprattutto in relazione alla funzione di coordinamento delle indagini svolte dall'ufficio". Con il via libera arrivato stasera dal comitato di Presidenza, la prima commissione aprirà formalmente la pratica: in base alle regole della competenza territoriale, il relatore sarà il togato di Area, Piergiorgio Morosini. (AGI)

(17 dicembre 2015)