Assolti Amanda e Raffaele Knox, "sono sollevata e grata"

(AGI) - Roma - E' definitiva l'assoluzione di AmandaKnox e Raffaele Sollecito dall'omicidio di Meredith Kercher. Laquinta sezione penale di Cassazione ha annullato la sentenzadell'appello bis che si era concluso con la condannadell'americana a 28 anni e mezzo e dell'informatico pugliese a25 anni. Per il collegio, presieduto da Gennaro Marasca, i dueimputati non hanno commesso il fatto. E' definitiva, invece, lacondanna a 3 anni di reclusione per Amanda per la calunnia aidanni di Patrick Lumumba. "Sorpresa e molto scioccata". Cosi' si definisce la mamma diMeredith Kercher, Arline, dopo la

(AGI) - Roma, 27 mar. - E' definitiva l'assoluzione di AmandaKnox e Raffaele Sollecito dall'omicidio di Meredith Kercher. Laquinta sezione penale di Cassazione ha annullato la sentenzadell'appello bis che si era concluso con la condannadell'americana a 28 anni e mezzo e dell'informatico pugliese a25 anni. Per il collegio, presieduto da Gennaro Marasca, i dueimputati non hanno commesso il fatto. E' definitiva, invece, lacondanna a 3 anni di reclusione per Amanda per la calunnia aidanni di Patrick Lumumba.

LA FAMIGLIA DI MEREDITH

"Sorpresa e molto scioccata". Cosi' si definisce la mamma diMeredith Kercher, Arline, dopo la sentenza della Cassazione cheha assolto definitivamente Amanda Knox e Raffaele Sollecito perl'omicidio di sua figlia. La decisione della Cassazione,secondo Arline Kercher e' "strana" dato che la coppia era statacondannata due volte in primo e secondo grado di giudizio."Sono sorpresa e scioccata. Strano che la sentenza cambi ora inCassazione. Al momento non ho alcun piano", ha dettorispondendo a chi le chiedeva cosa avesse intenzione di fare.

Tutti i familiari di Meredith Kercher hanno chiesto "tempo" perpoter assorbire la notizia dell'assoluzione di Amanda Knox eRaffaele Sollecito da parte della Corte di Cassazione, arrivata"come uno shock". "Le emozioni sono naturalmente forti inquesta fase", hanno fatto sapere con una dichiarazione diffusadall'ambasciata britannica a Roma, "la decisione e' arrivatacome uno shock ma era un esito che sapevamo che era possibile,anche se non era cio' che ci aspettavamo". I familiari della studentessa uccisa a Perugia nel 2007hanno fatto sapere di aver contattato il loro avvocatoFrancesco Maresca ma di "comprendere che la decisione e' oradefinitiva e mette fine a quello che e' stato un processo lungoe difficile per tutte le parti coinvolte". "Riteniamo che neiprossimi mesi apprenderemo tutto il ragionamento che c'e dietroalla decisione ma per il momento abbiamo bisogno di un po' ditempo per assorbirla e per ricordare Meredith, la vera vittimaal centro di tutta questa vicenda", hanno chiesto i familiari.

AVVOCATO FAMIGLIA MEREDITH

"Penso che questa sentenza rappresenti una sconfitta per lagiustizia italiana. Non e' stata raggiunta la prova, o almenocosi' ci hanno detto i giudici, e non ha un nome chi era incompagnia di Rudy Guede (l'ivoriano condannato a 16 anni direclusione, ndr)". Lo ha detto l'avvocato Francesco Maresca,legale di parte civile della famiglia Kercher, commentando lasentenza dei giudici della V sezione penale di Cassazione.

PATRICK LUMUMBA

"L'assoluzione di Amanda Knox e' per me un errore giudiziario".Lo ha detto Patrick Lumumba che fini' in carcere durante leprime indagini sull'omicidio di Meredith Kercher, proprio sullabase delle dichiarazioni, rivelatesi false, della ragazzaamericana. I giudici della V sezione penale della Corte diCassazione, comunque, hanno dichiarato definitiva la condannadi Amanda a 3 anni di reclusione (gia' scontati) proprio per ilreato di calunnia.

AVVOCATO DI RAFFAELE SOLLECITO

"Raffaele, hai capito? Hai capito bene. E' finita. Il processoe' finito". Cosi' l'avvocato Giulia Bongiorno si e' rivolta altelefono a Raffaele Sollecito che dalla casa del padre aBisceglie attendeva notizie sulla Cassazione. Dopo aver urlatodi gioia e chiesto informazioni ai colleghi piu' vicini neltimore di non aver compreso bene la sentenza, la penalista sie' messa subito in contatto con il proprio assistito. Dopoalcuni tentativi andati a vuoto di prendere la linea, laBongiorno gli ha detto: "Raffaele, sei totalmente libero, e'finita, ma stai calmo e muto. Non parlare con nessuno, penso ioa fare le dichiarazioni". "E' stata una battaglia durissima. Era pacifico cheSollecito era innocente e questa sezione della Cassazione haavuto il coraggio di affermarlo con forza. Adesso Raffaele puo'tornare a riprendersi la sua vita". E' il primo commentodell'avvocato Giulia Bongiorno, all'assoluzione definitiva delsuo assistito dall'omicidio di Meredith Kercher.

IL PADRE DI RAFFAELE

"La prima reazione di Raffaele e' stata un grandissimoabbraccio e un pianto a dirotto". E' stato Francesco Sollecito,il padre di Raffaele, a parlare con i giornalisti poco fa, dopola notizia dell'assoluzione di suo figlio. "Nella sua innocenzaci abbiamo sempre creduto, ma visto quello che e' successoavevamo grossi dubbi. Questa Corte ci ha confortato molto gia'dalla relazione introduttiva. Ci hanno fatto intendere chehanno letto tutte le carte che abbiamo prodotto e anchel'ultima sentenza della Corte d'Appello". Il dottor Sollecitoha aggiunto, in merito al giudizio di secondo grado, che"chiunque abbia un minimo di discernimento sa che e' unasentenza che non si puo' considerare". Rispondendo alle domandedei cronisti ha, poi, detto: "Il nostro pensiero va a Meredithche e' stata la prima vittima di questa tragedia. Siamo moltovicini alla famiglia come lo siamo sempre stati e finalmenteanche loro potranno dire che c'e' stata giustizia, perche'l'unico responsabile - ha concluso - e' stato condannato in viadefinitiva". "Piu' si approfondivano gli elementi e piu' ci sirendeva conto che Raffaele era innocente". Cosi' FrancescoSollecito padre di Raffaele che commenta le decisioni assuntein questi anni dalla magistratura, con due condanne per ilfiglio arrestato nel novembre 2007 e scarcerato solo a finegennaio 2014: la prima condanna quella a 25 anni inflitta dallaCorte d'Assise di Perugia, nel dicembre 2009; la seconda,sempre a 25 anni, e' arrivata dalla Corte d'Appello di Firenzeil 30 gennaio 2014, dopo che la Cassazione aveva annullatol'assoluzione dei giudici di secondo grado di Perugia. - Hadetto Francesco Sollecito. "E quindi piu' si andava avanti epiu' si commettevano errori su errori pur di trovare unaqualche responsabilita'. La peggiore sentenza e' statal'ultima: nella disperata ricerca di elementi a carico, sonostati commessi errori grossolani". Quanto all'unico assassino,Rudy Guede, condannato in via definitiva a 16 anni per omicidioin concorso e violenza sessuale, Francesco Sollecito haricordato quanto gia' affermato dall'avvocato GiuliaBuongiorno: "Il concorso di piu' persone e' stato suppostodagli inquirenti prima e dai giudici poi, semplicemente perche'avevano rilevato delle tracce che potevano far pensare ad altrepersone. Ma effettivamente non e' cosi' perche' tutte le tracceappartenevano all'unico assassino". Infine, il padre diRaffaele ha ribadito che quella sera il figlio "non era uscitodi casa" e "si e' trovato coinvolto in una situazione immanesenza aver messo il naso fuori di casa".

LA SORELLA DI RAFFAELE

"Assoluzione senza rinvio... Ancora non ci credo". Cosi' lasorella di Raffaele Sollecito, la sola della famiglia presentenell'Aula Magna della Cassazione al momento della sentenza, hacommentato l'assoluzione per non avere commesso il fatto di suofratello Raffaele dall'omicidio di Meredith Kercher.L'informatico pugliese, condannato nell'appello bis a 25 annidi reclusione, era in compagnia del padre non lontano dal'palazzaccio' della Cassazione in attesa di conoscere ladecisione dei giudici.

L'AVVOCATO DI AMANDA

"Ho sentito Amanda e le ho appena comunicato la sentenza diassoluzione definitiva. Ovviamente lei e' felice. Finalmentel'errore e' stato emendato dalla Corte di Cassazione. E' unimportante riconoscimento per la giustizia". Lo ha dettol'avvocato Carlo Dalla Vedova, difensore della ragazzaamericana che attendeva la sentenza da Seattle.

AMANDA KNOX

"Tremendamente sollevata e grata" per la sentenza dellaCassazione italiana. Cosi' Amanda Knox dopo la pienaassoluzione dall'accusa di omicidio della studentessabritannica Meredith Kercher. In un comunicato inviato ai mediastatunitensi, Knox ha sottolineato che solo la suaconsapevolezza di essere innocente le ha dato "forza neimomenti piu' bui di questa dura esperienza" e ha ringraziatofamiglia, amici e anche sconosciuti per il sostegno avuto inquesti anni. "A loro dico: grazie dal profondo del mio cuore",scrive Amanda. Anche la famiglia della giovane di Seattle harilasciato una dichiarazione nella quale si esprime "profondagratitudine" a tutti coloro che l'ha sostenuta. "Meredith era mia amica. Meritava moltissimo nella vita".Cosi' Amanda Knox ai giornalisti accorsi davanti alla sua casaa Seattle, commenta la sentenza che l'ha assoltadefinitivamente dall'accusa di omicidio della studentessabritannica Meredith Kercher. "Sono piena di gioia", hacontinuato riferendosi al verdetto della Cassazione.  (AGI)