Alluvione Parma, indagato il sindaco Pizzarotti

Il primo cittadino è iscritto nel registro in quanto massima autorità della protezione civile. Il disastro risale al 13 ottobre del 2014

Alluvione Parma, indagato il sindaco Pizzarotti
Pizzarotti

Bologna - Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e' stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura per l'alluvione del 13 ottobre 2014 per disastro colposo, in qualita' di massima autorita' di protezione civile della citta'. Nella stessa inchiesta, secondo quanto anticipato oggi dalla Gazzetta di Parma, risultano indagati anche il comandante della polizia municipale, i dirigenti della protezione civile regionale e di quella provinciale e l'ex responsabile del servizio tecnico di bacino.

L'iscrizione risalirebbe alla scorsa settimana, ma non sarebbe ancora stata trasmessa nessuna informazione di garanzia agli indagati in quanto gli atti svolti non hanno richiesto la presenza dei difensori. Il fascicolo di indagine e' stato aperto subito dopo l'evento calamitoso. Nessun commento per ora da parte di Pizzarotti, in aereo di ritorno dalla Cina: dal Comune non trapela nessuna sorpresa per la chiamata di responsabilita' del primo cittadino, come avviene in questi casi in quanto responsabile della protezione civile locale. Dal canto suo il Comune ha sempre sostenuto di aver agito al massimo della propria competenza. (AGI)