Alitalia-Norwegian: nel secondo tempo della sfida sui social 'segnano' gli azzurri?

Le due compagnie aeree si erano affrontate su Twitter in merito alla convenienza dei voli dall'Italia agli Stati Uniti. Un tormentone diventato subito virale

Alitalia-Norwegian: nel secondo tempo della sfida sui social 'segnano' gli azzurri?

Anche nel marketing, penseranno in Alitalia, il tempo è galantuomo. Molti i commenti comparsi nelle ultime ore sulla pagina Facebook della Norwegian Airlines a favore dell’azienda italiana a proposito della ‘sfida’ comparativa tra le due compagnie per i voli dall’Italia per gli Stati Uniti. Sfida che negli ultimi tre giorni ha fatto rumore sui giornali e su molti siti e che, a contare le recensioni, forse è stata vinta dai norvegesi, più brillanti nel raccogliere il guanto lanciato da Alitalia che in un ormai noto post ha tentato di dimostrare che le condizioni di viaggio offerte alla clientela erano più vantaggiose di quelle del concorrente low cost. 

Che a stretto giro ha ribattuto punto per punto e ringraziato il competitor italiano per la pubblicità gratuita.

Sembrava una partita finita e vinta dalla Norwegian, almeno la partita dell’instant marketing, della comunicazione pubblicitaria. Ma poi gli utenti e i clienti hanno cominciato a intervenire e proprio sulla pagina Facebook della società nordeuropea la maggioranza dei commenti nelle ultime ore è stata a favore di Alitalia. Il ‘sentiment’, come dicono gli analisti di fenomeni social, è stato a favore dell'azienda tricolore.

Ha scritto una blogger su Wired: “La nostra compagnia ha tanti problemi, lo sappiamo e lo sa anche la rete. Ma una medaglia per il coraggio (e l’efficacia) Alitalia questa volta se lo merita. Anche per le risposte azzeccate e l’energia profusa nel rispondere agli utenti, che tanto diplomatici non sono proprio stati, ma che spesso hanno riconosciuto la vittoria della pur impopolare (finora) compagnia di bandiera”.

Insomma: 1-1, palla al centro. In attesa dei tempi supplementari - che certamente ci saranno, anche sul fronte dei commenti, c'è da giurarci - la partita è in pareggio, almeno per ora. O forse vinta da entrambi i competitor. Che hanno fatto parlare di sé e acceso una sfida (e i riflettori degli utenti) sui contenuti di un'offerta commerciale. Il bello della comunicazione comparativa.

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it