Al via Sinodo Valdese, focus su immigrazione

(AGI) - Roma - Sono cominciati i lavori del Sinododelle chiese metodiste e valdesi a Torre Pellice (Torino). Trai temi in  

(AGI) - Roma, 24 ago. - Sono cominciati i lavori del Sinododelle chiese metodiste e valdesi a Torre Pellice (Torino). Trai temi in agenda c'e' quello dell'immigrazione. In attesa delladiscussione in aula sinodale, prevista per domani mattina, oggiin una conferenza stampa sono state presentate alcune delleiniziative di accoglienza promosse da valdesi e metodisti.Paolo Naso, coordinatore della Commissione studi dellaFederazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), haillustrato il progetto Mediterranean Hope (MH), gestito dallaFCEI e finanziato con i fondi 8 per mille della Tavola valdese."Negli ultimi anni il fenomeno migratorio ha subito deicambiamenti significativi - ha spiegato Naso -. Oggi adabbandonare i propri paesi sono sempre piu' persone che fuggonoda conflitti e persecuzioni, spesso persone vulnerabili come iminori non accompagnati. MH e' nato per rispondere a questarealta'". Il progetto si articola in un Osservatorio sulle migrazioniistituito a Lampedusa, la "Casa delle culture" un centro diaccoglienza e di incontro a Scicli (RG), un relocation desk perseguire il progetto migratorio delle persone accolte. "Incollaborazione con la Comunita' di Sant'Egidio, siamo impegnatinella quarta fase di MH che consiste nella costituzione di'corridoi umanitari' dal Marocco all'Italia per permettere asoggetti particolarmente vulnerabili di ottenere, in base allanormativa vigente, un visto umanitario per raggiungere ilnostro Paese sfuggendo al ricatto criminale degli scafisti".(AGI)