Agguato a boss a Foggia, ferito anche il nipote di 4 anni

Roberto Sinesi, considerato a capo della criminalità organizzato della città pugliese, è in gravi condizioni

Agguato a boss a Foggia, ferito anche il nipote di 4 anni
 carabinieri arresto manette

Foggia - Agguato, questo pomeriggio, a Roberto Sinesi, 54 anni, boss della criminalita' organizzata di Foggia. Nella sparatoria e' rimasto ferito, di striscio ad una spalla, anche il nipotino di 4 anni. Sinesi e' stato ferito al torace e le sue condizioni sono gravi.

Secondo la prima ricostruzione dei carabinieri, Sinesi era a bordo di una Fiat 500L condotta dalla figlia: l'uomo era sul sedile anteriore e mentre dietro viaggiava il bambino. Mentre si trovavano al rione Candelaro, nei pressi della chiesa del Sacro Cuore, l'automobile sulla quale viaggiavano i tre e' stata affiancata da un mezzo dal quale sono stati sparati diversi colpi d'arma da fuoco. Sull'asfalto gli investigatori hanno trovato una ventina di proiettili calibro 7.65.

I due feriti sono stati trasportati agli Ospedali Riuniti di Foggia: il bambino non sarebbe grave, ed e' fuori pericolo. Piu' critiche le condizioni di Sinesi sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Secondo quanto accertato dai carabinieri al momento dell'agguato il piccolo era in braccio al nonno nell'automobile condotta dalla figlia del boss, che e' rimasta miracolosamente illesa.(AGI)