Agenzie rating: processo a S&P rimane a Trani

(AGI)- Barletta, 24 set.- Il processo sull'agenzia di ratingStandard & Poor's rimane tutto a Trani. Lo ha stabilito questamattina il Tribunale collegiale, decidendo in merito allarichiesta delle difese di trasferire per competenzaterritoriale ad altra sede il processo a carico di S&P inqualita' di persona giuridica. Il collegio ha affermato lacompetenza del Tribunale di Trani. Ha ritenuto ancheammissibile la testimonianza dell'attuale ministrodell'Economia Pier Carlo Padoan, per il quale era statasollevata un'eccezione in relazione all'immunita' di cui godevain quanto ex componente dell'Ocse. I giudici hanno rilevato chela testimonianza nel processo non

(AGI)- Barletta, 24 set.- Il processo sull'agenzia di ratingStandard & Poor's rimane tutto a Trani. Lo ha stabilito questamattina il Tribunale collegiale, decidendo in merito allarichiesta delle difese di trasferire per competenzaterritoriale ad altra sede il processo a carico di S&P inqualita' di persona giuridica. Il collegio ha affermato lacompetenza del Tribunale di Trani. Ha ritenuto ancheammissibile la testimonianza dell'attuale ministrodell'Economia Pier Carlo Padoan, per il quale era statasollevata un'eccezione in relazione all'immunita' di cui godevain quanto ex componente dell'Ocse. I giudici hanno rilevato chela testimonianza nel processo non concerne nemmeno le suevecchie funzioni presso l'Ocse, ma quanto lo stesso riferi'all'epoca in un'intervista giornalistica. Dunque, anche il ministro Padoan dovra' testimoniare nelprocesso in corso a Trani, cosi' come sostenuto dalla Procura.Oggi, intanto, dovra' testimoniare l'ex ministro delle Finanze,Giulio Tremonti, gia' in aula. Con lui anche il colonnellodella Guardia di Finanza, Adriano d'Elia, e il presidentedell'Adusbef, Elio Lannutti, che insieme alla Federconsumatoriha presentato denuncia alla Procura di Trani contro le agenziedi rating e le loro presunte manipolazioni di mercato. Il pmMichele Ruggiero ha chiesto oggi al collegio di poterrinunciare alla citazione del presidente della Bce Mario Draghiacquisendo al dibattimento i verbali delle deposizioni rese nelgennaio 2011 dall'allora governatore della Banca d'Italia,nella sede di via Nazionale. A S&P, in particolare, a Trani e' contestato un report del13 gennaio 2012, che ha declassato il rating dell'Italia da A aBBB+. Imputati Deven Sharma, ex presidente mondiale di S&P,Yann Le Pallec, responsabile per l'Europa, e gli analisti deldebito sovrano Eileen Zhang, Franklin Crawford Gill e MoritzKraemer. (AGI).