A2A: i vertici si riducono i compensi di oltre il 50%

Il Consiglio di Amministrazione di A2A, riunitosi ieri sotto laPresidenza di Giovanni Valotti, ha deliberato, su proposta delComitato per la Remunerazione e le Nomine e con il parerefavorevole del Collegio Sindacale, in merito agli emolumentidel Presidente Esecutivo, del Vice Presidente edell'Amministratore Delegato della societa'. Il montecomplessivo dei compensi del vertice aziendale - Presidente,Vice Presidente e Amministratore Delegato - e' stato ridotto dioltre il 50% rispetto al precedente assetto. Il costocomplessivo per l'azienda e' diminuito di oltre il 65%. Per itre componenti del vertice aziendale non e' previsto ilcontratto di

Il Consiglio di Amministrazione di A2A, riunitosi ieri sotto laPresidenza di Giovanni Valotti, ha deliberato, su proposta delComitato per la Remunerazione e le Nomine e con il parerefavorevole del Collegio Sindacale, in merito agli emolumentidel Presidente Esecutivo, del Vice Presidente edell'Amministratore Delegato della societa'. Il montecomplessivo dei compensi del vertice aziendale - Presidente,Vice Presidente e Amministratore Delegato - e' stato ridotto dioltre il 50% rispetto al precedente assetto. Il costocomplessivo per l'azienda e' diminuito di oltre il 65%. Per itre componenti del vertice aziendale non e' previsto ilcontratto di lavoro subordinato. Piu' precisamente, ilConsiglio ha deliberato di attribuire per i particolariincarichi i seguenti emolumenti:- Presidente Esecutivo, uncompenso lordo omnicomprensivo di ' i' 390 mila l'anno, senzaalcuna componente variabile.- Vice Presidente, un compensolordo di ' i' 40 mila l'anno, senza alcuna componentevariabile, riconosciuto per la responsabilita' dell'InternalAudit del gruppo A2A.- Amministratore Delegato, un compensolordo di ' i' 620 mila l'anno. All'Amministratore Delegato e'stato inoltre riconosciuto un compenso variabile massimo,legato al raggiungimento degli obbiettivi previsti dal PianoIncentivi, fino al 40% dell'emolumento complessivo.L'Amministratore Delegato ha rinunciato ai compensi variabiliche potrebbero essergli riconosciuti per l'anno 2014. .