'Sciabola artica' flagella l'Italia Due morti a Lucca e Urbino

(AGI) - Roma, 5 mar. - Il maltempo flagella l'Italia dal nordal sud. In particolare e' colpito soprattutto il centro dellaPenisola e in

'Sciabola artica' flagella l'Italia Due morti a Lucca e Urbino

(AGI) - Roma, 5 mar. - Il maltempo flagella l'Italia dal nordal sud e si registrano gia' due morti: in Toscana, sferzata da venti a 150 km/h, un automobilista e' mortoquesta mattina nei pressi di Ponte a Moriano travolto da unmasso mentre stava percorrendo la via Lodovica, la strada checollega Lucca alla Garfagnana. A Urbino unadonna e' morta dopo essere stata schiacciata da unalbero. Inutile la corsa in ospedale e il ricovero. La donna questa mattina intorno alle 8 e' stata colpita da un albero, sradicato dal vento, mentre andava al lavoro in auto. Secondo una prima ricostruzione dell'incidente, la donna si stava muovendo dal Colle dei Cappuccini verso il centro della citta'.

Tutta la potenza della 'Sciabolata artica' si e' abbattuta violentemente sull'Italia: venti fortissimi anche oltre i 100 km/h, piogge intense, nubifragi e rischi alluvionali. Il sito www.ilmeteo.it segnala che nella giornata odierna "si dovra' fare attenzione nelle regioni adriatiche (Marche, Abruzzo, Molise) per le forti piogge previste, le nevicate abbondanti sopra i 300 metri e il vento che soffiera' ancora fortissimo. Piogge diffuse e temporali anche in Umbria e Lazio, inizialmente anche in Sardegna, ma qui il tempo va migliorando come in Toscana. In tarda serata la situazione meteo peggiorera' in Puglia con piogge molto forti e mareggiate".

Maltempo al Centro, pioggia e raffiche di vento a 150 Km orari

 

Il bollettino del maltempo, che in queste ore sta mettendoin difficolta' anche la citta' di Roma sotto un nubifragio,registra venti di burrasca, che in alcuni casi superano i 150chilometri orari, in Toscana. Particolarmente colpite leprovince di Pistoia, Firenze e Prato. Analoga la situazionesulla costa. I maggiori disagi si stanno registrando inparticolare in Versilia dove nelle ultime ore sono cadutidecine di alberi che hanno provocato danni ad abitazioniprivate, strutture pubbliche e alle auto in sosta. Tre personesono rimaste ferite in maniera lievi a causa di una piantacaduta sull'auto a bordo della quale i tre si trovavano.Problemi diffusi alla viabilita', spesso interrotta proprio acausa degli alberi abbattuti dal vento. Centinaia le telefonateche stanno arrivando al centralino dei vigili del fuoco che almomento non riesce ad evadere tutte le richieste. Questamattina inoltre i sindaci di Pietrasanta, Forte dei Marmi,Camaiore e Seravezza hanno disposto la chiusura delle scuole diogni ordine e grado nei loro Comuni. Precauzionalmente aPistoia e Prato e' stata decisa la chiusura delle scuole,sempre per le forti raffiche di vento. Il forte vento dellanotte scorsa ha arrecato notevoli danni anche al Museo UgoGuidi di Forte dei Marmi. Una scultura in tufo si e' rotta, ilcartellone che riproduceva la biografia del maestro Guidi e'andato in mille pezzi e la copertura del museo stesso ha subitogravi danni essendo volate lastre di copertura.

 

Guarda la galleria fotografica

 

Umbria: danni nel Perugino, decine interventi vigili fuoco

Oltre trenta gli interventi effettuati gia' effettuati nelleprime ore di questa mattina da parte dei vigili del fuoco perle avverse condizioni meteo, che stanno interessando parte delterritorio della provincia di Perugia e, in modo particolare,la zona a nord (Citta' di Castello, San Giustino), quella diBastia Umbra e Assisi e il comprensorio del Trasimeno. L'areainizialmente piu' colpita - riferiscono i vigili del fuoco - e'stata quella l'Alto Tevere, dove sono ancora qualche decina gliinterventi da effettuare per la rimozione di alberi e la messain sicurezza dei tetti delle abitazioni. Gli interventiriguardano sia le zone urbane che, nella zona tra Citta' diCastello e il confine con la Toscana, la E45 e la trattaferroviaria. Al momento non si registrano danni a persone eanche le vetture rimaste danneggiate dalla caduta di pianteerano prive di occupanti. Le attivita' di soccorso proseguonocon l'impiego delle squadre disponibili e di personaletrattenuto in servizio. In Alto Tevere sono impiegate 5 squadrecon circa 30 uomini e 8 automezzi. Tutti gli interventi sonocoordinati dal comandante provinciale Marco Frezza d'intesa conla Prefettura di Perugia.

Marche:pioggia vento e neve, allarme esondazioni

Il maltempo sta assediando le Marche dalla scorsa notte:pioggia e vento forte, ma anche neve a quote relativamentebasse erano state ampiamente previste dalla protezione civileregionale, che ha allertato tutta la regione almeno fino alleprime ore di domani.  Proprio la forza del vento, con raffiche che hannosfiorato i 100 km. orari, e le precipitazioni abbondantirendono particolarmente vulnerabili i corsi d'acqua: sottoattento monitoraggio sono in particolare il fiume Misa,nell'area di Senigallia (Ancona) e il Foglia, gia' molto gonfionella zona industriale di Montelabbate, nel pesarese. Allaperiferia di Fano, in provincia di Pesaro-Urbino, e' esondatoil torrente Arzilla, con l'acqua che ha invaso i terrenicircostanti, rendendoli una fanghiglia. In tutta la provincia,sono stati gia' una ventina gli interventi dei vigili delfuoco, chiamati per liberare le strade da alberi e rami cadutiperla furia del vento. A Pesaro, intorno alle 3 della notte, ilvento ha sradicato un palo dell'elettricita', che serviva undistributore di benzina, che solo per fortuna non ha impattatocontro un furgone che era stato appena rifornito. Situazionemolto delicata a Senigallia, il cui centro storico sembradeserto: scuole e negozi chiusi, rinviato il mercatosettimanale, traffico stradale e pedonale vietato sui ponticittadini. Al momento, le maggiori criticita' riguardano ilfiume Misa che ha superato i livelli di guardia a causa delleabbondanti piogge. Il sindaco Maurizio Mangialardi alle 3 diquesta notte ha riunito il centro operativo comunale. Poco doposono state montate le paratie lungo i ponti 2 giugno eGaribaldi, in centro storico.

Abruzzo: nubifragi in tutta la regione, traffico in tilt sull'Adriatica

Strade allagate, traffico in tilt lungo la strada statale 16 Adriatica sud fra Roseto degli Abruzzi eSilvi Marina, nel Teramano. La costa sud e' in difficolta' daquesta mattina per le ininterrotte piogge. I vigili del fuocodi Teramo sono al lavoro dalle prime luci per soccorrereautomobilisti e cittadini. Ad essere colpiti sono maggiormentei centri cittadini fra Roseto degli Abruzzi e Silvi. L acquasta entrando nelle abitazioni e le strade sono diventate fiumie le campagne risaie. A Pineto, il sindaco ha disposto lachiusura delle scuole e gli studenti sono tornati a casa.Inoltre si segnalano forti mareggiate.

Campania: crolla muro contenimento a Napoli, sepolte 8auto

La pioggia battente che da ieri pomeriggio cade su Napoli alleprime luci dell'alba ha provocato una frana determinata dalcrollo di un muro di contenimento di un terrapieno. Il fatto e'accaduto intorno all'una e trenta del mattino in via Crocerossa, uno slargo nel quartiere centrale di Chiaia. Il muro,composto da mattoni di tufo, molto alto e lungo circa 45 metri,ha ceduto probabilmente perche' il terreno che lo frenava si e'imbibito troppo d'acqua piovana e ha ceduto. Sepolte sottotera, pietre e fango otto vetture parcheggiate, ma nessunferito e nesun danno alle abitazioni circostanti.

Lombardia: chiuso per forte vento tratto statale LagoComo

Un tratto della strada statale 36 del Lago di Como e delloSpluga e' provvisoriamente chiuso a causa del forte vento. E'quanto comunica l'Anas in una nota, in cui si precisa che iltratto interessato e' compreso dal km 140,700 al km 147,000, inprovincia di Sondrio, tra Andossi e il Passo delloSpluga/confine con la Svizzera.

Sicilia: vento flagella Trapani, chiuse le ville comunali

Il Comune di Trapani ha disposto la chiusura al pubblico permotivi di sicurezza della villa "Margherita" e la villetta"Pepoli". Il forte vento potrebbe infatti provocare la cadutadi rami. Le raffiche spirano con una velocita' superiore ai 48chilometri.