'Ndrangheta: Gip Perugia, "un potere spregiudicato e violento"

(AGI) - Roma, 10 dic - "Le modalita' delle condotte delittuosedelineano da un lato un effettivo controllo del territorio eduna integrazione con la societa' civile e l'imprenditorialocale, dall'altro la sicura matrice di tipo mafioso delsodalizio criminale". E' quanto si legge nell'ordinanza dicustodia cautelare firmata dal Gip del tribunale di Perugia,Alberto Avenoso, all'origine del blitz anti 'ndrangheta deicarabinieri del Ros. I membri dell'organizzazione, scrive ilGip, "provengono in massima parte dalla regione Calabria ed inparticolare dai Comuni di Ciro' e Ciro' Marina, si sonoinsediati da tempo nella regione dell'Umbria ed hannodimostrato

(AGI) - Roma, 10 dic - "Le modalita' delle condotte delittuosedelineano da un lato un effettivo controllo del territorio eduna integrazione con la societa' civile e l'imprenditorialocale, dall'altro la sicura matrice di tipo mafioso delsodalizio criminale". E' quanto si legge nell'ordinanza dicustodia cautelare firmata dal Gip del tribunale di Perugia,Alberto Avenoso, all'origine del blitz anti 'ndrangheta deicarabinieri del Ros. I membri dell'organizzazione, scrive ilGip, "provengono in massima parte dalla regione Calabria ed inparticolare dai Comuni di Ciro' e Ciro' Marina, si sonoinsediati da tempo nella regione dell'Umbria ed hannodimostrato ampia capacita' di intimidazione scaturente dallaconsapevolezza, ormai diffusasi nel territorio, dellapervasivita' di un potere spregiudicato e violento,l'acquiescenza al quale e' percepita come ineluttabile al finedi evitare conseguenze anche di estrema gravita'".(AGI)