"iPhone a prezzi stracciati", ma era una truffa. Anche botte ai clienti raggirati

(AGI) - Frosinone - Proponevano iPhone nuovissimi aprezzi stracciati, ma era una truffa. Quattro persone sonostate indagate dalla procura di Cassino  

(AGI) - Frosinone, 9 ott. - Proponevano iPhone nuovissimi aprezzi stracciati, ma era una truffa. Quattro persone sonostate indagate dalla procura di Cassino al termine diun'indagine sulla societa' "Citytoys" accusata di averraggirato tremila persone in tutta Italia. L'inchiesta avviatalo scorso mese di aprile dagli investigatori del gruppo dellaguardia di finanza di Cassino hanno avuto un'accelerazionequando il questore di Frosinone Filippo Santarelli nelle primesettimane del mese di settembre aveva ordinato la chiusura delnegozio di via Petrarca a Cassino perche' ritenuta attivita'socialmente pericolosa. Per strada e all'interno del negozio,erano all'ordine del giorno risse e aggressioni nei confrontidelle persone raggirate che venivano da tutta Italia. Laprocura ha quindi accorpato i tre fascicoli aperti dallaguardia di finanza e dalla polizia di Stato ed ha formulato larichiesta di rinvio a giudizio nei confronti del titolare delnegozio Luigi De Rosa e di suoi tre collaboratori. In base auna prima stima la societa' "Citytoys" avrebbe raggiratoclienti per oltre 600 mila euro. (AGI).