"Armati" di smartphone, sistema innovativo per i carabinieri

(AGI) - Milano, 3 lug. - Nella sede di Unione Confcommercio,alla presenza del generale Pasquale Lavacca, dirigente generaleresponsabile dei Sistemi informativi automatizzati dell'Armadei Carabinieri, Beretta Spa e Intellitronika Srl hannoillustrato il progetto "i-PROTECT", un sistema innovativo diprotezione individuale, ideato per diminuire i tempi direazione della Centrale operativa ed innalzare cosi' il livellodi sicurezza dei cittadini e del personale delle forzedell'ordine. Il sistema, ideato dalla Beretta nell'ambito di unprogetto di ricerca con l'Universita' di Brescia e finanziatodal ministero dello Sviluppo Economico, e' stato sviluppatocongiuntamente con la societa' Intellitronika, specializzatanella

(AGI) - Milano, 3 lug. - Nella sede di Unione Confcommercio,alla presenza del generale Pasquale Lavacca, dirigente generaleresponsabile dei Sistemi informativi automatizzati dell'Armadei Carabinieri, Beretta Spa e Intellitronika Srl hannoillustrato il progetto "i-PROTECT", un sistema innovativo diprotezione individuale, ideato per diminuire i tempi direazione della Centrale operativa ed innalzare cosi' il livellodi sicurezza dei cittadini e del personale delle forzedell'ordine. Il sistema, ideato dalla Beretta nell'ambito di unprogetto di ricerca con l'Universita' di Brescia e finanziatodal ministero dello Sviluppo Economico, e' stato sviluppatocongiuntamente con la societa' Intellitronika, specializzatanella progettazione di sistemi informatici e di comunicazione. Il sistema e' costituito dalla nuova pistola "Beretta PX4Storm-i" in calibro 9x19mm, da una fondina specifica a doppiasicurezza munita di attuatori magnetici e da uno smartphonedotato dell'applicativo "ODINO 5" per integrare l'arma nelsistema di comando e controllo. L'applicativo consente difornire alla Centrale Operativa informazioni in tempo realesullo stato dell'arma e sull'ubicazione dell'operatore,consentendo l'avvio immediato del flusso decisionale el'attivazione di tutte le misure idonee a garantire immediatosupporto agli uomini sul terreno, come ad esempio l'attivazionedi un sistema di registrazione ambientale ovvero l'invio dipattuglie di supporto. Nell'ottica di una sinergia costruttivafra imprese e Istituzioni, il sistema e' stato resodisponibile, dalle aziende sviluppatrici, in via sperimentale esenza costi all'Arma dei Carabinieri. Dal 1° luglio fino al 31agosto 2015, infatti, i Carabinieri di quartiere del Comandoprovinciale di Milano testeranno sul territorio lepotenzialita' operative del sistema. Prima dellasperimentazione, i Carabinieri di quartiere e gli operatori dicentrale hanno frequentato un addestramento mirato sia alla"familiarizzazione" con la nuova arma - a cura della Scuola diPerfezionamento al Tiro dell'Arma dei Carabinieri - siaall'utilizzo del sistema e dei relativi equipaggiamenti - acura delle aziende Beretta e Intellitronika. (AGI).