3MARR: IN 2014 RICAVI IN CRESCITA, UTILE NETTO SALE A ' I' 51, 1ML

Il Consiglio di Amministrazione di MARR approva il bilancioconsolidato al 31 dicembre 2014.Proposto un dividendo lordo di0,62 Euro (0,58 Euro l'anno precedente)Ricavi totaliconsolidati a 1.441,4 milioni di Euro (+76,7 milioni sul2013)EBITDA oltre i 100 milioni, pari a 101,8 milioni di Euro(94,9 nel 2013)Utile netto consolidato a 51,1 milioni di Euro(47,3 nel 2013)Rimini, 12 marzo 2015 ' Il Consiglio diAmministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), societa'leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione diprodotti alimentari al foodservice, ha approvato oggi ilbilancio consolidato ed il progetto del bilancio d'esercizio2014, che verra' sottoposto

Il Consiglio di Amministrazione di MARR approva il bilancioconsolidato al 31 dicembre 2014.Proposto un dividendo lordo di0,62 Euro (0,58 Euro l'anno precedente)Ricavi totaliconsolidati a 1.441,4 milioni di Euro (+76,7 milioni sul2013)EBITDA oltre i 100 milioni, pari a 101,8 milioni di Euro(94,9 nel 2013)Utile netto consolidato a 51,1 milioni di Euro(47,3 nel 2013)Rimini, 12 marzo 2015 ' Il Consiglio diAmministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), societa'leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione diprodotti alimentari al foodservice, ha approvato oggi ilbilancio consolidato ed il progetto del bilancio d'esercizio2014, che verra' sottoposto all'Assemblea degli Azionisti ilprossimo 28 aprilePrincipali risultati consolidatidell'esercizio 2014L'esercizio 2014 si e' chiuso con ricavitotali consolidati pari a 1.441,4 milioni di Euro, inincremento di circa 77 milioni (+5,6%) rispetto ai 1.364,7milioni di Euro del 2013.In crescita anche la redditivita'operativa con l'EBITDA che ha superato i 100 milioni di Euro esi e' attestato a 101,8 milioni con un progresso del 7,2%rispetto ai 94,9 milioni del 2013, mentre l'EBIT e' stato paria 85,7 milioni (+7,1% rispetto agli 80,0 milioni del2013).L'utile netto consolidato ha raggiunto i 51,1 milioni diEuro, con un incremento del +8,0% rispetto ai 47,3 milioni del2013.Al 31 dicembre 2014 il Capitale Circolante NettoCommerciale e' stato pari a 221,5 milioni di Euro e - nelconfronto con i 226,6 di fine 2013 - ha beneficiato delprogramma di smobilizzo di crediti (pro soluto) attuato dalterzo trimestre 2014, il cui effetto a fine 2014 e' stato di16,8 milioni di Euro.La Posizione Finanziaria Netta al 31dicembre 2014 si e' attestata a 176,7 milioni di Euro (194,1milioni a fine 2013) con rapporto su EBITDA pari a 1,7 volte(2,0 volte nel 2013).In miglioramento anche la generazione dicassa con un Free Cash Flow prima dei dividendi di 58,4 milioniche si raffronta ai 3,7 milioni del 2013, importo che avevapero' risentito di investimenti in immobili strumentaliall'attivita' per 15,5 milioni di Euro.Il patrimonio nettoconsolidato al 31 dicembre 2014 e' stato pari a 254,3 milionidi Euro (244,1 milioni di Euro nel 2013).Evoluzione prevedibiledella gestioneLe aspettative di un miglioramento del quadroeconomico e di una ripresa della domanda interna, al momentonon si sono ancora rese evidenti nel settore della ristorazionefuori casa in Italia. Le attese del management per il 2015rimangono quelle di un mercato del foodservice in tendenzialestabilizzazione e rispetto al quale il Gruppo continua aperseguire il proprio obiettivo di crescita di quota dimercato.Confermata l'attenzione al mantenimento dei livelli diredditivita' operativa raggiunta, con un approccio selettivonella gestione delle forniture, in special modo per quelle informa diretta agli Enti Pubblici.Immutata anche l'attenzionealla gestione del capitale circolante commerciale, con il focusdi tutta l'organizzazione a mantenere sotto controllol'assorbimento di cassa per la gestione delle attivita'.IlGruppo e' inoltre impegnato nell'aumentare il proprio livellodi servizio per essere pronto a cogliere le opportunita'dell'Expo 2015, dando supporto tanto agli operatori cheforniranno i servizi di ristorazione all'interno dell'evento,quanto alle strutture ricettive - hotel e ristoranti ' dellaLombardia e di tutte le Grandi citta', che e' atteso possanobeneficiare di maggiori flussi turistici. SimoneFerradini 2015-03-12 15:07:46.