Yemen: separatisti occupano sede governo, premier "E' un colpo di Stato"

Sono in corso scontri violenti ad Aden, nel sud dello Yemen, la seconda città piu' grande del Paese e capitale temporanea. Da una parte le truppe lealiste, dall'altra i separatisti meridionali, finora alleati dell'esecutivo. Le forze separatiste hanno occupato il quartier generale del governo di transizione. I combattimenti hanno ucciso almeno sei persone e decine di feriti, dicono le fonti.
Il premier yemenita Ahmed ben Dagher ha immediatamente denunciato un "colpo di stato" separatista e ha invitato la coalizione guidata dall'Arabia saudita, presente nella città, a intervenire per evitare il caos. Le tensioni tra i separatisti, che sono alleati con gli Emirati Arabi Uniti (EAU), e il governo, sostenuto dai sauditi, del presidente Abd-Rabbu Mansour Hadi, sono crescenti. I due gruppi sono stati alleati nei tre anni di guerra civile contro i ribelli sciiti Houthi ma ora non più.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it