Vulcani: Ingv, individuata la sorgente magmatica dell’Etna

Vulcani: Ingv, individuata la sorgente magmatica dell’Etna
Foto: ct.ingv.it  
Potrebbe essere la Scarpata di Malta, la sorgente dei magmi che alimenta le eruzioni dell’Etna e che, in passato, ha dato vita ai vulcani dei Monti Iblei, oggi estinti. L'ipotesi emerge da simulazioni al computer dei percorsi di risalita del magma dal mantello terrestre che suggeriscono la posizione della sorgente che alimenta le eruzioni dell’Etna e che, in passato, ha generato i vulcani dei Monti Iblei, oggi estinti. A svelarlo, lo studio "Etnean and Hyblean volcanism shifted away from the Malta Escarpment by crustal stresses", condotto da un team di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), German Centre for Geosciences (GFZ) di Potsdam, Università degli Studi Roma Tre e di Catania.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it