Violenza sessuale filmata con lo smartphone, arrestati romeno e senagalese

Violenza sessuale filmata con lo smartphone, arrestati romeno e senagalese

Un romeno e un senegalese sono stati arrestati dalla polizia di Ravenna con l'accusa di aver violentato una ragazza di 19 anni e di aver filmato lo stupro con lo smartphone. Il romeno, di 26 anni, avrebbe consumato la violenza, con la vittima in stato di semincoscienza dopo aver bevuto alcune bevande, mentre l'africano, di 27 anni, avrebbe effettuato le riprese video. Secondo quanto ha riferito agli agenti, la ragazza aveva trascorso la serata in un locale pubblico a Ravenna con alcuni amici e conoscenti, compresi gli indagati, bevendo alcuni drink dopo i quali sarebbe caduta in uno stato confusionale tanto da non ricordare quasi più nulla del prosieguo della serata.

Alcuni componenti del gruppo - tra cui i due arrestati - l'avrebbero poi portata via dal locale e condotta in un appartamento, dove la ragazza si sarebbe sentita male, vomitando distesa su un divano, e venendo poi sottoposta a una doccia fredda, distesa sul pavimento del bagno. Solo il giorno dopo, parlando con una amica presente, aveva saputo di aver subito il rapporto sessuale, filmato col telefonino dall'altro giovane. Il cellulare e' stato sequestrato: all'interno sono stati rinvenuti spezzoni di videoriprese dove traspare il chiaro impedimento della vittima.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it