Usa: Pence, nessuna tolleranza per i suprematisti bianchi


 

Il vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence ha condannato gli atti di violenza commessi dai suprematisti bianchi a Charlotesville, in Virginia, nei giorni scorsi.
"Non abbiamo tolleranza nei confronti dell'odio e della violenza da parte dei suprematisti bianchi, dei neonazisti e del Ku Klux Klan", ha detto il vicepresidente rispondendo ad una domanda nel corso di una conferenza stampa a Cartagena, dove si trova per incontrarsi con il presidente colombiano Moreno. 
"Non c'è posto per gruppi minoritari come questi nella vita pubblica americana, e noi li condanniamo nel modo più forte possibile", ha aggiunto.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it