Uragano Irma: Unicef, colpiti quasi 20mila bambini ai Caraibi orientali

Irma, il più potente uragano mai registrato nell'Oceano Atlantico, ha causato ingenti danni alle isole dei Caraibi orientali, con le isole di Barbuda e Anguilla tra le più colpite. Si stima che quasi 20.000 bambini e adolescenti siano stati colpiti su queste isole. Lo riferisce l'Unicef impegnata a dare "una risposta urgente per andare incontro ai bisogni dei bambini colpiti, preparandosi al contempo all'arrivo dell'Uragano José". "Siamo ancora lontani dall'avere un quadro completo dell'entità dei danni in tutta la regione - ha dichiarato Khin-Sandi Lwin, Rappresentante dell'Unicef per i Caraibi orientali - i bambini e le famiglie, molti dei quali hanno perso la casa e hanno visto le loro comunità distrutte, si trovano ora di fronte a una seconda potente tempesta. La nostra priorità assoluta è garantire che siano sicuri e abbiano ciò di cui hanno bisogno prima dell'arrivo di José. Senza un approvvigionamento idrico sicuro, le malattie di origine idrica rimangono un rischio enorme per i bambini".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it