Tim: Calenda, preferibile modello 'public company'

Tim: Calenda, preferibile modello 'public company'

Il governo preferisce, per la governance di Tim, un modello di public company. E' quanto emerge dalle parole del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. “Lo Stato non sta prendendo il controllo di Tim, riteniamo che una rete unica separata e neutrale corrisponda all'interesse generale", scrive Calenda sul suo profilo twitter. "Pensiamo che un modello public company - ha spiegato il ministro - sia preferibile a un controllo che ha mostrato limiti". Da settimane è in atto, all'interno dell'azionariato di Tim, uno scontro tra i francesi di Vivendi che hanno il controllo della società e il fondo Usa Elliott che proprio ieri ha annunciato un ulteriore aumento della sua quota di partecipazione, destinata a raggiungere presto la soglia del 13,7% del capitale.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it