Siria: Usa, Gb, Francia rilanciano diplomazia, nuova risoluzione Onu

Siria: Usa, Gb, Francia rilanciano diplomazia, nuova risoluzione Onu
Foto Afp/Ho/Media Militare Centrale del Governo siriano
 La contraerea in azione a Damasco

 Il giorno dopo le bombe sulla Siria, gli Stati Uniti, la Francia e la Gran Bretagna rilanciano la diplomazia: hanno presentato nella notte ai 12 partner in Consiglio di Sicurezza dell'Onu un nuovo progetto di risoluzione sulla Siria che dovrebbe essere discusso a partire da lunedì. Il testo tocca diversi aspetti, umanitari e politici, ma soprattutto chiede di indagare sull'uso di armi chimiche in Siria e chiede l'istituzione di un'inchiesta indipendente. Il progetto di risoluzione denuncia categoricamente tutti i casi di uso di armi chimiche in Siria, in particolare l'attacco a Duma del 7 aprile e stabilisce l'istituzione di un meccanismo per indagare su tali incidenti in base ai principi di "obiettività e professionalità". La bozza inoltre invita la Siria a collaborare pienamente con l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW), la cui missione è attualmente in Siria per raccogliere le prove sul presunto attacco chimico che avrebbe lasciato, secondo alcune ong sul posto, decine di vittime a Duma.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it