Siria: Unicef, 30 bambini uccisi nelle prime settimane del 2018

Siria: Unicef, 30 bambini uccisi nelle prime settimane del 2018

"Con l'inizio del nuovo anno, nel mondo, la maggior parte dei genitori sono pieni di speranza per il futuro dei propri figli; le madri e i padri in Siria, invece, sono in lutto per i bambini che hanno perso. E' scioccante che nei primi 14 giorni dell'anno piu' di 30 bambini siano stati uccisi in un'escalation di violenza nella zona orientale di Ghouta, dove si stima che 200.000 bambini siano rimasti intrappolati sotto assedio dal 2013". Lo denuncia l'Unicef spiegando che a Idlib, nel nord-ovest del paese, si parla di gravi violenze avvenute nelle ultime settimane, a seguito delle quali sono rimasti uccisi e feriti decine di bambini e donne e sfollati circa 100.000 civili. Intanto da Mosca sono partite le accuse agli Usa: "Gli Stati Uniti non vogliono preservare l'integrità territoriale della Siria", non contribuiscono a raggiungere una soluzione del conflitto, ma anzi stanno cercando di aiutare coloro che sono determinati a cambiare il regime a Damasco" ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, notando che nella politica sulla Siria "non c'e' differenza radicale tra le amministrazioni Obama e Trump". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it