Siena: vendono casa all'asta, donna si taglia vene in tribunale

Un donna di 55 anni si è tagliata le vene nell'aula del Tribunale di Siena in un gesto estremo di protesta contro la vendono all'asta della sua casa su istanza della banca che le aveva concesso un mutuo. A causa delle sue condizioni fisiche precarie, la donna non aveva potuto più occuparsi della sua attività di gestione di un maneggio per la quale aveva ottenuto prestiti bancari che non è stata in grado di rimborsare. Subito dopo che la sua abitazione è stata aggiudicata all’asta per circa 238 mila euro, la donna si è tagliata le vene e solo l’intervento dei presenti ha evitato conseguenze più gravi. E' stata subito trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Siena per le cure del caso ma non è in pericolo di vita. Davanti al Tribunale di Siena ha manifestato un nutrito gruppo di persone che hanno formato un comitato in difesa della donna.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it