Shoah: legge negazionista, sit-in ebrei Roma a ambasciata Polonia

Shoah: legge negazionista, sit-in ebrei Roma a ambasciata Polonia

“La Polonia rifiuta la storia”, “La storia non si cambia con una legge”, sono alcuni dei cartelli mostrati dai manifestanti che si sono dati appuntamento oggi per un sit-in davanti all’ambasciata polacca a Roma, per mostrare il loro dissenso alla legge, firmata dal presidente Andrzej Duda, che punisce come reato parlare di responsabilità polacche nella Shoah. A manifestare sono - secondo una fonte della comunità ebraica di Roma - circa 250 persone. Tra i presenti la presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, e il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio. Il sit-in è promosso dai giovani studenti ebrei e dai Figli della Shoah.  



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it