Scontri a Jenin, ucciso palestinese feriti 2 israeliani

Scontri a Jenin, ucciso palestinese feriti 2 israeliani
MENAHEM KAHANA / AFP 
Funerale Raziel Shevah (Afp) 

Un palestinese morto e due guardie di frontiera israeliane ferite, uno dei quali in gravi condizioni. E' il bilancio del blitz di stanotte delle guardie di frontiera israeliane a Jenin, dove i soldati cercavano i responsabili dell'uccisione del rabbino Raziel Shevah, vicino a Nablus, avvenuta il 9 gennaio scorso. Dopo il blitz che ha portato all'uccisione di un palestinese di 22 anni, le forze israeliane sono state assalite e ne sono nati violenti scontri al termine dei quali si registrano due feriti fra gli israeliani. "Negli scontri, uno dei sospettati è stato ucciso e altri sono stati arrestati", ha detto lo Shin Beth in un comunicato, senza fornire ulteriori dettagli. Da parte loro, i media israeliani riferiscono del ferimento di due guardie di frontiera, di cui una seriamente, e dell'arresto di due palestinesi. L'esercito non ha comunque confermato queste informazioni. In diversi video pubblicati online dai palestinesi, diversi carri armati israeliani sono comparsi entrando in città.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it