Salvini: no al governo neutrale, è una presa in giro

Salvini: no al governo neutrale, è una presa in giro
 Francesco Fotia / AGF
Matteo Salvini (Agf) 

Il leader della Lega, Matteo Salvini, boccia senza scampo il 'governo neutrale' proposto dal capo dello Stato, Sergio Mattarella. "Un governo 'neutrale' per fare centinaia di nomine, e assegnare centinaia di poltrone in enti e consigli di amministrazione, senza nessun consenso popolare - dichiara Salvini in una nota - sarebbe davvero una presa in giro: o governo politico, con onori e oneri, o voto subito". Da parte sua, il capogruppo leghista alla Camera, Giancarlo Giorgetti, spiega che il voto a settembre non andrebbe bene: “E’ da qualche mese che l’Italia non ha un governo come voluto dagli italiani. Il prima possibile si deve dare un esecutivo politico. C’è il rischio che si arrivi a settembre e poi a ottobre e a novembre. Continueremo a provarci, non ci stancheremo di rispettare gli italiani che si sono espressi il 4 marzo”, aggiunge riconoscendo il rischio di un alto tasso di astensione.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it