Salvini: no ad accordi organici con gli altri partiti

Salvini: no ad accordi organici con gli altri partiti

Il leader della Lega, Matteo Salvini, sta lavorando sul programma da presentare al parlamento ma esclude "accordi organici" con M5s e Pd. "Non penso - spiega - ad accordi con partiti, stiamo lavorando al programma che offriremo al Parlamento. Su alcuni punti chi ci dà una mano a portare avanti quei punti e chi invece dice di 'no' a prescindere. Quindi niente accordi organici né col Pd né coi 5 stelle, né con la Boldrini.E se M5s e Pd  riuscissero a fare un esecutivo insieme? "Chiedetelo a loro, quello che è successo ieri è stato un brutto segnale, prorogare alcune cariche importanti a tre giorni dal voto coi grillini assolutamente d'accordo e silenziosi fa venire il dubbio che questi stiano lavorando per spartirsi tutto quanto", ha risposto il segretario leghista, nel corso di un volantinaggio in un mercato milanese. Salvini ha parlato anche di Berlusconi, definendolo "una risorsa" e assicurando che con lui andiamo "d'amore e d'accordo". Quanto alla scelta dei presidenti di Camera e Senato, "noi avremo le nostre proposte e vediamo chi ci sta. Siamo la prima coalizione, siamo il primo partito della coalizione e non ci hanno chiesto di stare alla finestra a guardare quello che succede". Puntate più sulla presidenza della Camera o del Senato? "Non lo so", ha risposto Salvini.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it