Salvini: dall'Ue voglio vedere impegni concreti sui migranti. Entro 2018 segnali su flat tax e Fornero

Salvini: dall'Ue voglio vedere impegni concreti sui migranti. Entro 2018 segnali su flat tax e Fornero 
 Andreas Solaro/Afp
 Matteo Salvini

Il ministro dell' Interno, Matteo Salvini, vuole vedere che "impegni concreti ci sono" da parte dell'Ue prima di pronunciarsi sull'accordo sui migranti al Consiglio europeo.  "Vorrei che finisse l'ipocrisia per cui si dice viva l'Europa e poi paga l'Italia", ha spiegato il vicepremier ospite di "Circo Massimo".

 "Il principio fondamentale era e continua a essere la protezione delle frontiere esterne e fare investimenti veri in Africa perché unico modo per bloccare l'esodo è permettere a quelle ragazze e a quei ragazzi di avere un futuro nelle loro città", ha aggiunto. Le navi delle Ong, ha assicurato Salvini ribadendo il no all'accesso ai porti per le navi umanitarie, "non vedranno più  l'Italia se non in cartolina". 

"Entro il 2018 daremo segnali concreti sulla flat tax, sulla Fornero e sulla pace fiscale", ha promesso Salvini. Il titolare del Viminale  ha anche rassicurato sull'asse con M5s: "I cinque stelle sono gente seria, onesta, concreta e preparata. Dureremo tutta la legislatura? Di più, tre, quattro, cinque legislature..". 

"Ci messaggiamo spesso con Di Maio e con Toninelli, con il quale ho alcune competenze in comune, e ce la ridiamo di alcune ricostruzioni giornalistiche iperfantasiose". "La legge sulla legittima difesa ha costo zero. Se servisse a salvare la vita anche ad un solo cittadino per bene, ben venga", ha detto Salvini.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it