Risolto il caso della lista Bonino, Tabacci mette a disposizione il suo simbolo

Risolto il caso della lista Bonino, Tabacci mette a disposizione il suo simbolo

Risolto il caso della lista Bonino: Bruno Tabacci ha annunciato la disponibilità di mettere a disposizione di "+Europa" il simbolo di Centro Democratico. Lo faccio, ha spiegato Tabacci, "per recuperare una libertà che è fondamentale". Il primo atto ufficiale della nuova formazione politica, frutto dell'accordo tra +Europa e Centro democratico, grazie al quale la lista radicale potrà presentarsi alle elezioni del 4 marzo senza raccogliere le firme previste dal Rosatellum, si terrà il prossimo 13 gennaio. Per quella data è prevista un'assemblea delle due componenti, nella quale sarà anche affrontata la questione dell'apparentamento. Tabacci ha spiegato che la collocazione naturale della lista è nel centrosinistra, ma per l'apparentamento ufficiale ci saranno dei nodi da sciogliere, principalmente nel rapporto col Pd e nelle candidature nei collegi uninominali. "Certamente staremo nel centrosinistra - ha ribadito Tabacci - ma sulle modalità decideremo". Da parte sua, Emma Bonino si è detta "profondamente grata a Bruno Tabacci. Grazie a questo gesto saremo presenti alle elezioni politiche del 4 marzo, alla pari delle altre forze politiche nei blocchi di partenza. È un servizio grande che Tabacci ha reso al Paese".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it