Rifiuti: 12 arresti per appalti in Puglia, anche due sindaci

Rifiuti: 12 arresti per appalti in Puglia, anche due sindaci

Due sindaci sono stati arrestati in Puglia dai carabinieri nel corso di un'operazione che ha riguardato un presunto giro di tangenti collegate ad appalti per la gestione dei rifiuti. Il blitz è stato eseguito dai carabinieri del Comando provinciale di Brindisi, che hanno notificato a 12 persone ordinanze di custodia cautelare in o agli arresti domiciliari. Tra gli arrestati il sindaco e il vicesindaco di Torchiarolo (Brindisi), Nicola Serinelli e Maurizio Nicolardi, il sindaco di Villa Castelli (Brindisi), Vitantonio Caliandro, e il vicesindaco di Poggiorsini (area metropolitana di Bari), Giovanbattista Selvaggi. Tra gli altri arrestati figurano "incaricati di pubblico servizio" e il direttore generale dell'Azienda di servizi ecologici (Ase) di Manfredonia (Foggia), Giuseppe Velluzzi.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.