Papa: chiedo scusa per aver chiesto le prove alle vittime di abusi

Papa: chiedo scusa per aver chiesto le prove  alle vittime di abusi

Papa Francesco non si è arrabbiato per la dichiarazione rilasciata nei giorni scorsi dal cardinale Sean Patrick O'Malley, arcivescovo di Boston, e presidente della Pontificia Commissione per la protezione dei minori. Ha bensì molto apprezzato le sue critiche "perchè è stato molto giusto. E poi ha detto del dolore delle vittime. Non di questo caso, in genere. Perchè si sentono tante vittime che non sono capaci di portare un documento, una testimonianza".  "Devo chiedere scusa - ha detto Francesco -  perchè la parola 'prova' ha ferito tanti abusati. E' una parola di traduzione e chiedo scusa a loro se li ho feriti senza accorgermi. So quanto soffrono, sentire che il Papa dice in faccia portatemi una prova e' uno schiaffo, ora mi accorgo che la mia espressione e' stata infelice e chiedo scusa". Francesco ha risposto alle domande dei giornalisti sul caso Juan Barros, il vescovo di Osorno in Cile del quale gruppi di fedeli chiedono le dimissioni perchè sospettato di complicità con un prete pedofilo che era stato il suo padre spirituale.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it