Papa: andare con prostitute è un atto criminale, è torturare

Papa: andare con prostitute è un atto criminale, è torturare

"La tratta è un crimine contro l'umanità. ma anche servirsi di queste ragazze è criminale". Sono parole pesantissime quelle pronunciate da Papa Francesco nel dialogo con i giovani al "presinodo", dove una giovane sottratta allo sfruttamento ha preso la parola nella prima sessione. "È una mentalità malata, quella che porta a sfruttare la donna. Alcuni governi cercano di fare pagare multe ai clienti. Ma il problema è grave, grave grave. Vorrei che voi i giovani lottaste per questo. Se un giovane ha questa abitudine la tagli. Chi fa questo è un criminale. Questo non è fare l'amore, è torturare una donna, è criminale". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it