Nuova intimidazione a Ostia, spari contro membro famiglia Spada

Nuova intimidazione a Ostia: nella serata di sabato, alle 22, sono stati esplosi cinque colpi di pistola contro la porta di casa di un componente della famiglia Spada in Via Forni, quartier generale del clan. Poco dopo è stata presa a calci e pugni anche la porta di casa del fratello del componente della famiglia. Non ci sono stati feriti. Il nuovo episodio, su cui indaga la polizia di Ostia, rientra nella guerra tra gruppi criminali nel quartiere del litorale romano e segue di meno di tre giorni l'agguato in una pizzeria in cui sono stati gambizzati due uomini, uno dei quali legato sia ai Fasciani (un nipote) che agli Spada. In via Forni il fratello del boss, Roberto (in carcere a Tolmezzo dopo la testata al cronista di Nemo) gestiva una palestra. E il palazzo contro cui sono stati esplosi gli spari si trova sopra il bar dove nel novembre del 2011 furono uccisi due pregiudicati della zona, Giovanni Galleoni e Francesco Antonini. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it