Myanmar: Onu, la repressione dei Rohingya è come un genocidio

La repressione sistematica e generalizzata cui l'esercito birmano ha sottoposto la minoranza musulmana dei Rohingya ha tutte le caratteristiche di un genocidio, ha denunciato oggi l'Alto commissario Onu per i Diritti Umani Zeid Ra'ad Al Hussein. "Tenendo conto della discriminazione sistematica, delle politiche di segregazione e discriminazione; il genere di violazioni e abusi... considerato tutto questo qualcuno può escludere che siano presenti gli elementi del genocidio?" ha detto Zeid in un intervento al Consiglio per i diritti Umani dell'Onu. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it