Militare dell'Esercito di "Strade sicure" suicida in metro a Roma

Militare dell'Esercito di "Strade sicure" suicida in metro a Roma
Alessandro Serrano' / AGF 
metropolitana Roma militare (AGF)

Un militare dell'Esercito in servizio di vigilanza antiterrorismo si è suicidato questa mattina con la pistola che aveva in dotazione, nel bagno della stazione metro 'Barberini' di Roma. La vittima è un caporalmaggiore in forza al I Reggimento bersaglieri di Cosenza. Il militare era di servizio con un collega, intento a vigilare sul flusso di utenti in entrata e in uscita dai tornelli della linea A. A un certo punto ha lasciato il collega e si è recato nel bagno riservato. Pochi secondi e si è udito il rumore di una detonazione. Immediato l'intervento dell'altro militare e del personale di stazione: una volta entrati nella toilette però non c'era più nulla da fare. Sul posto sono intervenuti gli investigatori per le prime indagini e i rilievi, oltre a ufficiali dell'Esercito. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it