Migranti: Papa, non sono numeri, rispettarne i diritti

Migranti: Papa, non sono numeri, rispettarne i diritti


"Nella questione della migrazione non sono in gioco solo numeri, bensì persone, con la loro storia, la loro cultura, i loro sentimenti e le loro aspirazioni. Queste persone, che sono nostri fratelli e sorelle, hanno bisogno di una protezione continua, indipendentemente dal loro status migratorio. I loro diritti fondamentali e la loro dignità devono essere protetti e difesi". Lo afferma Papa Francesco in un messaggio indirizzato al "Colloquio Santa Sede - Messico - sulla migrazione internazionale". In tema di migranti, secondo il Papa "occorre un cambiamento di mentalità: passare dal considerare l'altro come una minaccia alla nostra comodità allo stimarlo come qualcuno che con la sua esperienza di vita e i suoi valori può apportare molto e contribuire alla ricchezza della nostra società".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it