Migranti: Cei, salvarli e integrarli. Ma l'Italia non sia sola

Migranti:  Cei, salvarli e integrarli. Ma l'Italia non sia sola
Hamza Turkia / NurPhoto 
Libia - migranti (Afp) 

"I diritti e la dignità dei migranti, come quelli dei lavoratori e delle fasce più deboli della società, vanno tutelati e difesi. Sempre". Lo afferma in una nota il presidente dei vescovi italiani, Gualtiero Bassetti, che spiega: "crediamo nella salvaguardia della vita umana: nel grembo materno, nelle officine, nei deserti e nei mari". Secondo il cardinale, però, "l'Italia, che davanti all'emergenza ha saputo scrivere pagine generose e solidali, non puo' essere lasciata sola ad affrontare eventi cosi' complessi e drammatici". "Proprio perchè crediamo nell'Europa, non ci stanchiamo - sottolinea il presidente della Cei - di alzare la voce perchè questa sfida sia assunta con responsabilità da tutti". Inoltre, aggiunge la nota, "crediamo nel diritto di ogni persona a non dover essere costretta ad abbandonare la propria terra e in tale prospettiva come Chiesa lavoriamo in spirito di giustizia, solidarietà e condivisione".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it