L'Italia tra i Paesi che accoglieranno i rifugiati che Israele vuole espellere

L'Italia tra i Paesi che accoglieranno i rifugiati che Israele vuole espellere
 (Afp)
 Benjamin-netanyahu, primo ministro israeliano

Andranno in Germania, Canada e anche in Italia, i migranti africani (in larga parte sudanesi ed eritrei), richiedenti asilo in Israele e che invece di essere espulsi verso Uganda e Ruanda saranno redistribuiti in Occidente. Lo ha detto il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, chiarendo in un discorso televisivo al Paese i dettagli dell'accordo raggiunto con l'Alto Commissariato Onu per Rifugiati. Netanyahu ha spiegato che si tratta di "un accordo unico tra l'Alto commissario delle Nazioni Unite e lo Stato di Israele, che prende 16.250 persone, le porta in Paesi sviluppati come il Canada, o la Germania e l'Italia. Questo e' l'impegno che l'Alto Commissario delle Nazioni Unite si e' preso, di organizzare e persino finanziare il piano", ha aggiunto Netanyahu in diretta televisiva.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it