Madagascar: ciclone Ava, 29 morti e 80.000 persone colpite

Madagascar: ciclone Ava, 29 morti e 80.000 persone colpite
Afp
 Il ciclone Ava in Madagascar

Il ciclone Ava, il primo della stagione, ha causato in Madagascar almeno 29 morti e più di 80.000 sinistrati, secondo l'ultimo bilancio diffuso dalle autorità.Ava si è manifestato con forti venti e piogge torrenziali che hanno messo in ginocchio una vaste parte orientale dell'isola africana, causando allagamenti e slavine mortali. Le zone più colpite sono le bidonville della capitale, Antananarivo, le località orientali, tra cui Tamatave, e del sud-est, in particolare Ivory. Le prime vittime si sono verificate poche ore dopo il passaggio della tempesta, nel fine settimana, mentre altre 17 persone hanno perso la vita ieri in una slavina che ha provocato il crollo di un'abitazione a Ivory. Molte strade ormai impraticabili rendono impossibili soccorsi tempestivi e diverse zone sono senza elettricità da giorni. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it