L'esercito israeliano ammette di aver colpito reattore siriano nel 2007

L'esercito israeliano ammette di aver colpito reattore siriano nel 2007

L'esercito israeliano ha ammesso per la prima volta di aver attaccato e distrutto un reattore siriano all'inizio del settembre 2007. È la prima volta che il Paese si assume la responsabilità dell'attacco. "Tra il 5 e il 6 settembre 2007 la nostra aviazione ha colpito e distrutto un reattore nucleare in fase avanzata di costruzione a Deir ez-Zor, 450 chilometri a nord di Damasco" si legge in un comunicato. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it