M5s: Di Maio, multe ai voltagabbana e stop al vincolo di mandato

"Sicuramente ci criticheranno ma per me e' sacrosanto: chi entra in parlamento con un gruppo e cambia gruppo o se ne va a casa o paga una multa profumata". Lo ha detto il candidato premier del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio - che ha postato un video sul suo profilo facebook - parlando con i giornalisti a margine di una iniziativa a Gorgonzola, in merito alle multe salate che le nuove regole interne al Movimento prevederanno in caso di 'cambi di casacca'. "Non esiste che possiamo consentire" che ci siano in Parlamento persone che "possano mettersi in vendita nel gruppo Misto. Rivendico la possibilita' di multare con centinaia di migliaia di euro i parlamentari che cambieranno casacca, ma non credo ci saranno nel nostro gruppo. Ma soprattutto i cittadini sappiano che se dovessimo andare al governo inseriremo una norma che impedira' ai parlamentari di continuare a restare in parlamento quando cambiano gruppo, di qualsiasi gruppo: basta con l'assenza del vincolo di mandato", scandisce Di Maio, che aggiunge: "Questa legislatura ha visto 576 voltagabbana, uno ogni tre giorni, e cio' significa che le leggi votate in questi 5 anni sono state votate grazie a quelli che hanno cambiato casacca e si sono venduti al miglior offerente". Di Maio ha quindi ribadito che non sono in discussione la regola del doppio mandato e quella sulle candidature: "non faremo sconti a nessuno,  io stesso mi sottoporrò ae parlamentarie come tutti gli altri".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.