Internet: Telefono Azzurro, per 40% ragazzi è una minaccia

Internet: Telefono Azzurro, per 40% ragazzi è una minaccia

Per il 40% dei bambini Internet rappresenta un luogo di minaccia, il 40% ha paura del cyberbullismo, il 26% delle fake news, mentre 6 adolescenti su 10 hanno avuto esperienze negative durante attività di streaming live. Sono i risultati della ricerca effettuata da 'Telefono Azzurro' con Doxa Kids condotta su oltre 1.000 bambini e adolescenti italiani e presentata questa mattina a Milano in vista del Safer Internet Day, la giornata internazionale di sensibilizzazione sui rischi legati al web, istituita dall'Unione Europa nel 2004. I dati - informa una nota - confermano le evidenze che emergono dall'attivià quotidiana degli operatori del Centro d'ascolto di Telefono Azzurro che nel 2017 ha gestito circa 1 caso al giorno di problematiche riconducibili a Internet, tra cui cyberbullismo, pornografia e pedopornografia, adescamento, sextortion, grooming. 
    I risultati della ricerca, si afferma, consolidano il timore da parte dei più giovani di esser vittime inconsapevoli di una pericolosa esposizione a uno strumento utile, ma incontrollato di cui avere paura. Gaming, denaro, sessualità, ricerca di informazioni, contenuti personali, violenza e prevaricazione, contenuti lesivi/inadeguati veicolati attraverso lo streaming, il live e le stories. Un terzo degli adolescenti acquista giochi online e dedica al web più di due ore al giorno, tra utilizzo della rete e gaming; nella fascia 8-11 anni lo fa oltre il 20%. Inoltre il 32% dei bambini sono molto impauriti dall’ipotesi di leggere frasi volgari o violente.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it