Inps: 488.000 assunzioni in più nel 2017

Inps: 488.000 assunzioni in più nel 2017

Alla fine del 2017, nel settore privato si registra un saldo tra i flussi di assunzioni e cessazioni registrati nel corso dell’anno pari a +488.000, superiore a quello corrispondente del 2016 (+326.000) e inferiore a quello del 2015 (+613.000). E' quanto evidenzia l'Inps nell'Osservatorio sul precariato. Il saldo annuo complessivo, che misura la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro, riflette dinamiche diverse per le singole tipologie contrattuali: è pari infatti a -117.000 per i contratti a tempo indeterminato, a +58.000 per i contratti di apprendistato, a +10.000 per i contratti stagionali e, soprattutto, a +537.000 per i contratti a tempo determinato.  Calano i contratti a tempo indeterminato nel 2017. Lo rileva l'Inps nell'osservatorio sul precariato. Si è registrata "una riduzione dell’incidenza dei contratti a tempo indeterminato sul totale delle assunzioni: 23,2% nei dodici mesi del 2017 contro il 42% del 2015, quando era in vigore l’esonero contributivo triennale per i contratti a tempo indeterminato", spiega l'Inps.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it