Il presidente di Anas, Armani: "Fusione con Fs entro fine gennaio"

Entro la fine del mese, dopo il via libera dell'autorità Antitrust, dovrebbe perfezionarsi la fusione tra le Ferrovia dello Stato e l'Anas: lo ha affermato il presidente dell'Anas, Gianni Vittorio Armani. Conversando con i giornalisti in occasione del convegno "Connettere l'Italia, emergenza infrastrutture, la gestione delle crisi dai terremoti alle calamita' naturali", Armani ha fatto presente che il prossimo Consiglio di amministrazione previsto per il 24 gennaio dovrebbe già vedere il perfezionamento dell'operazione. "Attendiamo il parere dell'Antitrust per la prossima settimana - ha spiegato il manager di Anas - poi si procederà alla girata di azioni. Prevediamo la piena operatività entro gennaio e il Consiglio di amministrazione dell'Anas convocato per il 24 gennaio prossimo si svolgerà già sotto il cappello del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane". La fusione, che prevede opere per 29,5 miliardi di euro in cinque anni, aveva ricevuto il via libera della Ragioneria di Stato ad aprile ed era stata inserita in un decreto legge.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it