Gli Usa lasciano l’Unesco, “è anti-israeliana”

Gli Usa lasciano l’Unesco, “è anti-israeliana”

Gli Stati Uniti si sono ritirati dall'Unesco: la decisione di lasciare l’agenzia Onu per l’educazione, la scienza e la cultura basata a Parigi è stata motivata con l’accusa di "faziosità anti israeliana”. Washington, ha annunciato la portavoce del Dipartimento di Stato americano, Heather Nauert, sostituirà la propria rappresentanza attuale con una "missione di osservatori". L'Unesco con il direttore generale, la bulgara Irina Bokova, ha espresso "profondo rammarico" per una scelta che rappresenta una "perdita per il multiculturalismo".

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it