Gentiloni: l'Italia difenda i suoi interessi ma non esca dai binari Ue

Gentiloni: l'Italia difenda i suoi interessi ma non esca dai binari Ue


"Guai se l'Italia smettesse di fare l'Italia. Non possiamo permetterci né un Paese che ritiene esaurita la propria politica estera allineandosi alle scelte dell'Alleanza Atlantica e della Ue, perchè questi binari pur rilevanti non sono esaustivi, né contemporaneamente l'Italia può permettersi di uscire da questi binari. L'Italia non è un paese neutrale, non può permettersi di essere fuori o contro l'Europa". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel suo intervento sul palco del Festival di Limes, presentato da Lucio Caracciolo. "Alla mia successora o al mio successore dirò che l'Italia deve fare l'Italia, difendendo i suoi interessi nazionali, ma non dimenticando dove siamo e qual è la nostra scelta di campo. Quello che direi e che dirò è che l'Italia, in una politica estera sempre più importante, deve fare l'Italia: trovare sempre una combinazione tra i nostri interessi nazionali e le nostre alleanze storiche" ha detto il premier. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it