Genetica: 22 anni dopo Dolly, clonate scimmie

Genetica: 22 anni dopo Dolly, clonate scimmie
 Qiang Sun and Mu-ming Poo, Chinese Academy of Sciences
 Scimmie clonate

Nuovo balzo in avanti dell'ingegneria genetica. A 22 anni dalla clonazione in Scozia del primo animale, la pecora Dolly, ricercatori cinesi, registrando un successo che spiazza i ricercatori occidentali, hanno usato lo stesso processo per replicare due primati, due scimmie, molto più simili all'uomo, avvicinando il tecnicamente possibile ma controverso 'traguardo' della clonazione umana. Le scimmie sono due macachi (Macaca fascicularis) "Hua Hua" e "Zhong Zhong" che hanno tra sei e otto settimane sono stati creati a Shanghai all'Institute of Neuroscience della Chinese Academy of Sciences (CAS) basandosi sulla tecnica della clonaziona terapuetica di cellule staminali. Fino ad oggi la tecnica era stata usata per clonare oltre 20 tipi differenti di animali, inclusi cani, maiali e gatti, ma i primati si erano rivelati particolarmente difficili. La stessa tecnica, ma serviranno al netto delle controversie etiche altre ricerche, potrebbe essere usata per clonare un essere umano, ha sostenuto il professore Muming Poo, direttore dell'Institute of Neuroscience.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it