Fmi: allarme vulnerabilità finanziaria ma nessun rischio per criptovalute

Fmi: allarme vulnerabilità finanziaria ma nessun rischio per criptovalute

‚ÄčI rischi per la stabilità finanziaria mondiale sono aumentati sul breve termine e continuano a essere elevati nel medio. Il giudizio è contenuto nel Global financial stability report del Fondo monetario internazionale secondo cui le vulnerabilità accumulate in questi anni di bassi tassi d'interesse "potrebbero rendere il cammino accidentato e mettere a rischio la crescita". Le criptovalute non rappresentano, "al momento", un rischio per la stabilità finanziaria globale" dice anche il rapporto che invita comunque le autorità a vigilare sugli sviluppi dei 'criptomercati' e le istituzioni finanziarie a innovarsi per raccoglierne la sfida. Secondo il Fondo le criptoattività hanno "il potenziale di combinare i benefici delle valute tradizionali e delle materie prime" e la tecnologia che le sorregge "potrebbe anche condurre a infrastrutture di mercato piu' efficienti", in particolare sul fronte del sistema dei pagamenti. Tuttavia, si legge nel Rapporto, "prima che possano trasformare l'attività finanziaria in modo significativo e durevole, le criptoattività dovranno guadagnarsi la fiducia di consumatori e autorità finanziarie".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it