Finmeccanica: frode fiscale, assolti Orsi e Spagnolini

Finmeccanica: frode fiscale, assolti Orsi e Spagnolini

Il gup del tribunale di Busto Arsizio ha prosciolto l'ex presidente e Ad di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, e l' ex ad di AgustaWestland, Bruno Spagnolini, in relazione a un'inchiesta su una gara d'appalto per la fornitura di elicotteri in Algeria. Lo riferiscono fonti legali. Nell'ambito dello stesso procedimento, l'anno scorso era già stata archiviata l'accusa di corruzione e adesso cade anche la contestazione di frode fiscale, come sottolineano gli avvocati Ennio Amodio, Novella Galantini, Massimo Bassi e Anna Longo in una nota congiunta. "Non resta quindi nulla dell'originario impianto accusatorio che attribuiva ai manager di AgustaWestland un ruolo inappropriato nella gestione dei rapporti commerciali con i paesi acquirenti dell'alta tecnologia messa a punto dagli ingegneri di Cascina Costa di Samarate", si legge ancora nella nota. "Resta così confermato - concludono gli avvocati - che se AgustaWestland si è affermata nei mercati internazionali come azienda leader del prodotto elicotteristico è solo per la grande qualità della sua tecnologia". Orsi e Spagnolini erano stati assolti nelle settimane scorse dalla Corte d'Appello di Milano nel processo d'appello - bis in cui erano imputati per corruzione internazionale relative a forniture di elicotteri al governo indiano. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it