Ex spia: Opac dà ragione a Londra, gas usato è Novichock

Ex spia: Opac dà ragione a Londra, gas usato è Novichock
 Yuri Senatorov/Afp
 Sergei Skripal

L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) ha confermato la tesi, avanzata dalla Gran Bretagna, secondo cui l'agente nervino usato contro l'ex spia Sergei Skripal e la figlia Yulia è il Novichok, sviluppato in Russia. I test sui campioni di sangue "hanno confermato i risultati britannici relativi all'identita' dell'agente tossico", spiega l'Opac , che nella nota non menziona esplicitamente il Novichok. Yulia Skripal si è ripresa dopo una lunga permanenza in ospedale, mentre il padre resta ricoverato in condizioni gravi. Come ritorsione per l'attacco attribuito alla responsabilità di Mosca, la Gran Bretagna, gli Usa e gli altri Paesi occidentali, compresa l'Italia, hanno espulso circa 150 diplomatici russi. Il Cremlino ha risposto con un'analoga ondata di espulsioni di personale diplomatico occidentale. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it