Ex spia: intelligence Gb, gas nervino in valigia figlia

Ex spia: intelligence Gb, gas nervino in valigia figlia
 Yuri Senatorov/Afp
 Sergei Skripal

Il gas nervino che ha avvelenato l'ex spia del Kgb, Sergei Skripal, e sua figlia Yulia era nascosto nella valigia di quest'ultima. Ne sono convinte le agenzie d'intelligence britanniche citate dal 'Daily Telegraph', che indica fonti di alto livello.
    Gli investigatori stanno lavorando sulla teoria che la tossina Novichok sia stata usata per impregnare un indumento, un cosmetico o un regalo dato alla giovane russa prima della sua partenza da Mosca per la Gran Bretagna. Una volta aperta la valigia nella casa del padre a Salisbury, il gas nervino li ha avvelenati entrambi. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it